Il meridiano dei polmoni e la comunicazione con la propria anima

    Il respiro è il Re della mente, Iyengar

 

Il respiro è il Re della mente, Iyengar

Il tema che affronteremo nella prossima settimana nelle classi di Yoga è il meridiano dei polmoni e la comunicazione con la propria anima.  Lungo la parte interna delle braccia , dal petto ai pollici corre il meridiano dei polmoni che ha come funzione la respirazione. 

Nello Yoga si ha la convinzione che ogni soggetto abbia a disposizione un determinato numero di respiri durante la sua vita.Tanto più veloce è la respirazione tanto prima si esaurirà la vita. Di fatto ci sono degli esempi in natura che avallano questa teoria. I coccodrilli, gli elefanti, o le tartarughe, ovvero animali che vivono molto a lungo hanno una respirazione molto lenta. 

E' inoltre attraverso i polmoni che abbiamo contatto e comunicazione con l'ambiente circostante. E' la respirazione a determinare il fondamentale sentimento del mondo , teso e nervoso, piuttosto che rilassato e gaudente. 

La veridicità di questo si può facilmente provare nell' ambito personale , in una situazione di frenesia , o quando si è a disagio, cioè quando ci sfugge il nostro io e si perde il contatto con il proprio centro ,normalmente si respira in modo irregolare , poco profondamente e anche piuttosto velocemente. Se invece ci si sente rilassati e in pace con se stessi la respirazione sarà tranquilla e profonda. 

La scoperta degli Yogi è stata che non è vero soltanto che uno stato di pacificità da luogo ad una respirazione rilassata ma è vero anche il contrario , cioè una respirazione calma lunga e profonda origina nel soggetto una relazione positiva e centrata con se stesso e con il mondo. 

Breve esercizio guidato : 

Trova una posizione per te rilassante, con la colonna vertebrale ben distesa ma allo stesso tempo rilassata, rilassa bene le spalle e comincia ad osservare il tuo respiro naturale. Osserva l'inspiro naturale e l'espiro naturale cosi come vengono senza forzarli o controllarli. Permetti al respiro di essere il più possibile naturale, e mentre respiri osservi come ti senti. Se sei teso o rilassato, se il respiro è lungo o corto , senza giudizio, come un testimone, osservando ciò che c'è in questo momento dentro di te. 

Poi inizia a rallentare il respiro , ti puoi aiutare con una semplice tecnica sopratutto inizialmente che è il dialogo interno, cioè ripetendoti delle frasi interne creando dentro di te un linguaggio suggestivo che modifica i tuoi processi interiori . Ripetiti ad ogni inspiro silenziosamente in maniera calma, Inspiro lentamente , e poi quando espiri, ripetiti espiro lentamente. Continua cosi per almeno 3 o 4 minuti, poi osserva e presta attenzione al tuo stato interno. Nota tutte le modificazioni interne, anche le più piccole, osserva la tua mente, il tuo corpo e il suo stato emozionale e rimani per qualche momento in ascolto. 

Buona pratica , Namaste

lara magliocchettiComment